Come conquistare una ragazza su Facebook in 4 semplici mosse!

Al giorno d’oggi i social network rappresentano un chiaro punto di riferimento per tantissime persone, motivo per cui, in alcuni frangenti si potrebbero sfruttare le loro potenzialità a nostro favore, magari per conoscere ragazze interessanti, non trovi?

conquistare ragazza su facebook

Se ti eri già posto quest’obiettivo, ma non sei riuscito ad ottenere alcun risultato, molto probabilmente la tua strategia è del tutto sbagliata, dovrai quindi analizzarla nuovamente, capire dove stai sbagliando e migliorarla a tal punto da renderla infallibile.

Per semplificarti il tutto abbiamo deciso di offrirti ben 4 consigli!

Studia le sue abitudini, potrai scoprire cose molto interessanti!

Ebbene si, tanto per cominciare evita di creare profili poco curati, una bella foto di te non deve certo mancare, così come anche informazioni personali ed aggiornamenti; in mancanza di questi elementi partiresti già con il piede sbagliato, molte donne non amano perdere tempo.

Hai sistemato il tuo profilo?

Perfetto, allora sei pronto per aggiungere ragazze nuove, cercale magari nella tua zona ed invia una bella richiesta d’amicizia assicurandoti che rispondano perfettamente alle tue preferenze; da questo punto inizia la fase di studio, che giornalmente ti porterà via dai 10 ai 15 minuti.

L’obiettivo è senz’altro quello di studiare il profilo di ogni ragazza, così da conoscerne interessi, particolarità, ed il modo in cui interagisce con le persone; tutti questi elementi ti serviranno in futuro, saprai perfettamente cosa fare, evitando momenti imbarazzanti o futili paure.

rimorchiare su facebook

Commenta i suoi aggiornamenti e lasciati andare

Tieni d’occhio ogni singolo profilo e quando vedrai aggiornamenti, foto e video non limitarti solo ad un Like, ma inserisci anche un commento a tema.

Non sei uno stalker, non è quello l’obiettivo, quindi evita di farlo continuamente, altrimenti un atteggiamento di questo genere potrà creare qualche fastidio nell’altra persona; non strafare, sii moderato ma costante e vedrai che già dopo qualche settimana lei ti noterà.

Una volta che avrai catturato la sua attenzione sarai pronto per il nostro terzo consiglio, ovvero quello relativo al contatto diretto.

Non farti prendere dalla paura: sii il più naturale possibile e buttati, questo è il tuo momento. Fino ad ora ti sei comportato bene, con rispetto, mostrando interesse e lanciando segnali inequivocabili, ma ora dovrai mandarle un messaggio privato e dovrai essere tu il primo, non dimenticarlo!

Si tratta di un primo approccio a tutti gli effetti, quindi evita di essere brusco o banale, magari chiedi la sua opinione su qualsiasi cosa, accenderai in lei la voglia di dispensare consigli e vedrai questa è una mossa che ti farà guadagnare molti punti. Messaggio dopo messaggio riuscirai a creare un feeling, le conversazioni saranno piacevoli, evita un approccio fatto di dolcezza e carinerie, sii distaccato ma non troppo, dandole pur sempre le giuste attenzioni.

Stringere un contatto di questo tipo ti aiuterà ulteriormente a capire quali sono le sue caratteristiche, ci saranno dettagli ben evidenti di lei e sono proprio lì ad aspettarti.

E’ il momento di fare sul serio, chiedi un appuntamento!

come conquistare ragazza facebook

Parlare è bello, ma non può essere così per sempre. Si arriva ad un certo punto in cui nascerà in te il desiderio di incontrarla, sarà inevitabile e tu dovrai riuscire a strapparle un appuntamento.

Non essere veloce, non avere fretta, deve passare almeno qualche mese prima che tu possa chiederle di vedervi, ma non sarà certo un’attesa estenuante, perché sfrutterai ogni singola conversazione per conoscerla e per mostrarti interessante ai suoi occhi, innescando in lei un meccanismo particolare, accendendo quella scintilla che la spingerà ad accettare un tuo invito.

E’ questo il tuo momento!

Proponile un caffè, scegli anche il luogo e l’orario, eccoti l’occasione che stavi aspettando!

Come avere una barba perfetta: 4 trucchi

Sappiamo che la barba ha il suo fascino, è intrigante e al tempo stesso un po’ intellettuale, ribelle. A patto però che sia curata. Sembra facile avere cura della barba, ma non lo è affatto: la barba è ispida e bastarda, ribelle davvero, soprattutto contro il suo proprietario.
A volte dobbiamo domarla, altre invece basta averne cura. Come? Bastano un po’ di pazienza e qualche accorgimento. Vediamo come avere una barba perfetta.

quattro trucchi barba perfetta
Vuoi una barba uniforme sul viso?

La maggior parte di noi non ha una barba uniforme su tutto il volto. Quindi possiamo aiutarne la crescita per esempio con l’assunzione di vitamine.
Quali? Presto detto:
– l’acido folico rinforza i peli e si trova nel pane e nei cereali, nelle verdure a foglia verde e nella frutta secca
– la vitamina A aiuta a mantenere la pelle idratata, quindi la barba a crescere e la mantiene più morbida: la troviamo nella carne, nelle uova, nei formaggi, nella zucca e nelle verdure a foglia scura
– la vitamina B5 riduce lo stress, che è una delle maggiori cause di rallentamento della crescita della barba, e la assumiamo mangiando broccoli, avocado e pane integrale
– la vitamina C – agrumi, patate e pomodori ne sono pieni – favorisce la crescita e la salute dei peli

Funzionano bene anche gli integratori alimentari, soprattutto quelli a base di miglio o di lievito di birra. Un ottimo integratore ad esempio è Beard Active® – per la crescita della barba – 100% naturale.
Oppure ci affidiamo al vecchio rimedio della nonna e ci strofiniamo una cipolla sul viso ogni giorno per due settimane. Però non funziona, e ha qualche controindicazione…

Rubiamo il mestiere al barbiere

trucchi barba perfetta

Adesso che abbiamo una buona base di barba, andiamo dal barbiere. No, il problema non è risolto. Il barbiere, da buon professionista del settore, ci darà la forma e aggiusterà la barba in modo tale da indirizzarne la crescita. Dopo potremo curarla da soli, magari rubando con gli occhi la sua tecnica e i suoi accorgimenti mentre lavora.

La cassetta degli attrezzi

Avere gli attrezzi giusti è fondamentale per la cura della barba. Non parliamo soltanto di rasoio, pettine e regola-barba, ma soprattutto dei prodotti idonei: l’olio da barba la rende lucida e morbida, mantenendola in buona salute; un sapone detergente delicato previene le irritazioni della pelle; il balsamo e la cera da barba funzionano per ammorbidire i peli e districarne i nodi: una ottimo metodo, anche se non molti (e pigri) lo usano, è quello di massaggiarla quotidianamente, o almeno ogni due o tre giorni con il balsamo.

La bacchetta magica

Ultimo trucco, e questo è un vero e proprio artificio da prestigiatore, è la matita. Quella per le sopracciglia che si compra in profumeria. Se coloriamo (leggermente!) le zone dove la barba non cresce o è più rada, sembrerà più folta e uniforme. Attenti a non esagerare, altrimenti l’effetto sarà comico.

Per avere una barba perfetta, occorre prendersi cura della barba. Sembra ovvio, ma non lo è.

Come spiare Whatsapp di un altro

Alzi la mano chi non è stato tentato, almeno una volta, dalla curiosità di spiare il WhatsApp di un altro, che sia il partner, un amico o un famigliare di cui ci si vuole vendicare oppure scoprire degli scheletri nell’armadio.
Esistono dei modi per poter curiosare nelle conversazioni di qualcun altro, occhio solo a non farsi beccare perché si tratta di vera e propria violazione della privacy, la quale è punibile dalla legge.

spiare whatsapp altro
Anche se attualmente Whatsapp ha alzato le linee di difesa attraverso la crittografia end-to-end (significa che terze parti non posso leggere o ascoltare le conversazioni) e tramite la possibilità di impostare un secondo codice di accesso all’applicazione.
Qui si scopriranno i due stratagemmi più semplici, che non necessitano di grande preparazione informatica.

METODO NUMERO 1: INGEGNERIA SOCIAL

Che cos’è l’ingegneria social?

È quell’insieme di tecniche grazie alle quali, giocando sulla psicologia della persona, è possibile accedere al suo smartphone.
Un esempio lampante è quello di chiedere in prestito il cellulare della vittima con una banale scusa, per esempio dicendo di aver terminato il credito telefonico oppure di vedere alcune foto postate sui social network, per esempio chiedere di visualizzare il profilo di una persona che non è presente nella propria lista di amici ma nella sua si.

App per spiare WhatsApp (Android e Mac)

Una volta avuto in mano il cellulare, sono sufficienti pochi minuti per installare sullo smartphone delle applicazioni studiate appositamente per spiare le conversazioni WhatsApp, ci sono sia per Android che per Mac e si chiamano Cerberus, Lost Android, etc, esistono gratis o a pagamento.

WhatsApp Web

Se si ha in mano il cellulare della persona da controllare, ma non si intende installare applicazioni, è possibile trovare un valido aiuto in WhatsApp Web.
WhatsApp Web è un servizio completamente gratuito offerto dalla stessa compagnia che permette di ricevere messaggi anche sul computer.
Per attivarlo basta collegarsi al sito, anche tramite smartphone, scansionare il codice QR e il gioco è fatto.
È anche possibile installare WhatApp sul proprio tablet sostituendo il numero di telefono con quello da controllare, ma è necessario avere vicino quest’ultimo, in quando riceverà via SMS un codice di attivazione da inserire al momento dell’attivazione.
Quest’ultimo metodo funziona allo stesso modo sia per Mac che per Android.

METODO NUMERO 2: SEGRETERIA TELEFONICA

Spiare Clonare Whatsapp
È possibile intrufolarsi nel WhatsApp di un altro anche tramite la segreteria telefonica; per saperlo basta effettuare una chiamata anonima al suo numero nel cuore della notte, momento in cui molto probabilmente ha il telefono spento.

Segreteria telefonica: come agire

Per procere allo spionaggio di WhatsApp è necessario che l’abbia installata per poter proseguire con il piano diabolico e che soprattutto non abbia cambiato il codice d’accesso per ascoltare i messaggi.
Ogni gestore telefonico ha un codice di accesso standard e per conoscerlo basta effettuare una breve ricerca online oppure contattare l’assistenza clienti.
In presenza di questi requisiti, è possibile installare WhatsApp Web sul proprio dispositivo, preferendo la chiamata vocale all’invio del messaggio di testo; a questo punto questa arriverà sul cellulare della vittima, ma essendo spento gli verrà lasciato sulla segreteria telefonica.
Ora non resta che chiamare il servizio segreteria dal proprio telefono, inserire il suo codice di accesso, prendere nota del codice di conferma dettato a voce, inserirlo sul proprio WhatsApp e che la festa dello spionaggio abbia inizio!
Ricordarsi inoltre di cancellare il messaggio incriminato per evitare che la vittima se lo ritrovi in segreteria e cominci a nutrire dei sospetti.

Cosa fare in caso di variazione del codice di accesso

Se l’utente ha avuto l’astuzia di modificare il codice di accesso alla segreteria telefonica, non bisogna preoccuparsi, poichè esistono diverse app che permettono al telefono di camuffare l’ID chiamate, ingannando così il numero da chiamare per ascoltare i messaggi.

Come comportarsi una volta dentro il WhatsApp di un altro

clonare whatsapp
Una volta ottenuto l’accesso nel WhatsApp della persona, si potranno leggere i messaggi che la suddetta riceverà/invierà dal quel momento in poi.
C’è anche la possibilità rispondere, ma è meglio guardare e godersi lo spettacolo piuttosto che far mangiare la foglia al proprietario dell’account, il quale potrebbe cambiare le impostazioni o, ancora peggio, rivolgersi alle forze dell’ordine per fare denuncia, poichè si tratta di violazione della privacy e sostituzione di persona. Quindi valutare davvero molto bene se il gioco vale la candela.
Se si desidera leggere le conversazioni passate, si deve effettuare il backup, però è necessario conoscere l’indirizzo e-mail e la password di registrazione.
In quest’ultimo caso il discorso diventa decisamente più complesso, a meno che alla persona da spiare non venga consentito di utilizzare i propri dispositivi elettronici.

Errori da non fare con le donne #1: Cambiare per piacerle

Spesso si pensa che mostrarsi del tutto accondiscendenti con una donna sia il modo migliore per conquistarla ma…Non è così! Scopriamo perché

Tutti, nel tentativo di conquistare una donna, ci siamo trovati prima o poi con questo grande dubbio:

Per conquistare/sedurre una donna occorre applicare tecniche/strategie o basta essere solo la parte migliore di sé stessi?

RISPOSTA CORRETTA: Nessuna delle due cose!…(da sola)

Non te l’aspettavi, eh? Per sedurre una donna devi usare entrambi i metodi
La maggior parte dei ragazzi che fanno dei corsi di seduzione si comporta troppo da stronzo e perde potenziali ragazze interessate. Questo succede perchè questi ragazzi in realtà non sono degli stronzi e quindi non sono credibili quando si comportano così!
Comportarti così va bene solo se vuoi rimorchiare e non vuoi avere un seguito, ma ti possiamo garantire che se vuoi veramente sedurre una donna, non puoi essere solo uno stronzo cinico che la tratta male.

modificare personalita

Allo stesso modo però, non puoi comportarti nemmeno solo da bravo ragazzo. Comportandoti in questo modo, la fai stare troppo bene, dimostri che sei troppo interessato a lei e lei ti percepirà come soffocante, anche se, con la logica, dice che vuole una persona che gli stia accanto in questo modo. Strane le donne, vero? E ne vedrai ancora delle belle…

Ma allora come mi comporto?

SOLUZIONE: Prima di sedurre una donna, devi porti almeno 6 domande:

1) Chi sei? (se dovessi definirti con 3 aggettivi cosa diresti? E se dovessero descriverti i tuoi amici? Quali sono i tuoi punti “forti” e “deboli”?)
2) Qual è il tuo vissuto? ( il tuo ambiente/il tuo background culturale/le tue precedenti “storie”/i tuoi successi (nella vita e nella seduzione) /cosa hai imparato dai tuoi insuccessi?)
3) Che umorismo ti diverte? (sessuale/battute standard/umorismo demenziale)
4) Qual è la tua donna ideale? Oltre alle caratteristiche fisiche, cosa sa fare e caratterialmente come è/soprattutto, cosa vuoi da una donna? (sesso/matrimonio/relazione/scopamicizia ecc ecc)
5) Quali sono le tue passioni, i tuoi interessi? (i tuoi sogni, la tua mission, la tua visione della vita fra 5/10/15 anni, il tuo scopo, cosa ti piace fare, cosa fai nel tempo libero)
ATTENZIONE Consiglio importante: Se non ti piace qualcosa di lei, diglielo. Se conosci una ragazza che ascolta musica afro, e a te fa schifo, non dirle ce ti piace solo per farla contenta! Non devi far finta che tutto va bene per portartela a letto, anzi.
Se le dici che qualcosa non ti piace, lei rimarrà piacevolmente colpita dal fatto che sei “unico” e hai personalità perché non ti adatti a quello che dice lei (questo è molto importante, soprattutto nei test)
6) Sono più bravo ragazzo o più stronzo?
Questa ultima domanda è molto IMPORTANTE. Infatti, se non sei coerente con quello che  trasmetti,  molte donne ti allontaneranno, perché capiranno che sei solo “costruito”.

Prenditi un attimo di tempo e scrivi su un foglio queste 6  domande e rispondi  a te stesso. Avrai lo strumento per capire se la donna ti vede come genuino o sei solo un pessimo attore che ha ancora bisogno di ripassare la parte.

Come conquistare una ragazza fidanzata

L’erba del vicino è sempre più verde è un detto valido anche nella propria vita sentimentale.
Alzi quindi la mano chi non ha mai desiderato la donna del proprio amico, collega, compagno di università.
Bisogna però valutare due fattori importanti: se una ragazza sta bene con il suo fidanzato è ben difficile che lo lasci per stare con te.

come conquistare ragazza fidanzata
Se invece vuoi solo una notte di sesso, è più facile che si conceda a te se la sua relazione è di vecchia data, in quanto con il tempo subentra la monotonia e la tentazione di provare qualcosa di diverso potrebbe essere forte.
Ma quali sono gli stratagemmi giusti per conquistare una ragazza fidanzata? Qui ne vengono elencati alcuni:

Se puoi passa il suo fidanzato al setaccio

Cerca di capire il più possibile il suo carattere, i suoi pregi/difetti e soprattutto i suoi punti deboli, perché è proprio su quelli che farai leva per conquistare la sua donna.
Se poi abitano distanti vincerai più facilmente perché lei, sentendo la sua mancanza, probabilmente vorrà consolarsi tra le braccia di un uomo più vicino.

Diventa suo amico

Il primo passo da fare è quello di diventare suo amico fidato, in modo che lei cominci a confidarsi e a raccontare tutto ciò che non va nella sua relazione.
Ricordarsi che sapere è potere ed una volta apprese le lacune si può iniziare a colmarle; per esempio il fidanzato non si ricorda mai delle ricorrenze?
Un’ottima idea sarebbe quella di farle un bel regalo in occasione del suo compleanno, onomastico, etc accompagnato da un biglietto con frase ad effetto.
Oppure la sua dolce metà farebbe sei riprese con Tyson piuttosto che accompagnarla a fare shopping? Tu sarai invece il suo baldo cavaliere che la scarrozzerrà e porterà le sue pesanti borse; guadagnerai altri punti se poi la porterai a mangiare nel suo ristorante preferito.
Dopo tutte queste attenzioni la donna che ti piace comincerà sicuramente a porsi dei dubbi sul suo uomo, penserà che potrà avere di meglio e quel meglio sarai proprio tu.
Cerca di essere presente in più momenti della sua vita possibili, chiamala spesso, falla sentire importante: una donna nota moltissimo queste piccole attenzioni.

Abbi pazienza, tanta pazienza

Non vedi l’ora di passare alla fase successiva, ma abbi pazienza, poiché lei è già fidanzata e avrà delle remore.
Inoltre non puoi pretendere di poter rompere un equilibrio di coppia dall’oggi al domani.
Sii quindi paziente e riservale attenzioni costanti, prima o poi arriverà il momento propizio per provarci, è solo questione di tempo.

Organizza una serata alcolica

In amore e guerra tutto è lecito, quindi se ti stai arrovellando su come portare a letto una ragazza fidanzata, un ottimo modo è quello di organizzare una serata alcolica, magari invitando altri amici per non fare la figura dell’avvoltoio.
L’alcool allenta i freni inibitori, quindi basta qualche bicchiere di troppo per finire in camera da letto.

come conquistare una donna fidanzata
Se vuoi adottare questo stratagemma assicurati di:

Non bere troppo per evitare rovinose defaillance;
– Non farti vedere da occhi indiscreti che potrebbero fotografare/filmare la scena, facendo poi vedere il tutto al fidanzato;
Ripulire il luogo del misfatto da eventuali prove;
– Negare, negare, negare sempre…dopotutto lei era ubriaca e potrebbe avere i ricordi offuscati.

Falle capire che ami il divertimento

Se la sua relazione dura da molto tempo, è probabile che sia stanca della solita routine di coppia e che voglia svagarsi un pò.
Proponile un’uscita divertente e fuori dall’ordinario per far sì che, in preda all’euforia, venga a letto con te.
Crea delle situazioni intriganti che rimarranno segrete tra te e lei: sarà più tentata a trascorrere del tempo con te piuttosto che con il suo fidanzato.

Sii il più discreto possibile

Non sbandierare ai quattro venti la tua cotta per lei, custodisci gelosamente i segreti che ti confida e se arrivate al dunque non dirlo a nessuno: in questo modo lei vedrà in te un porto sicuro dove approdare in caso di crisi di coppia.
Così facendo eviti anche che terze persone mettano in guardia il fidanzato sulla vostra amicizia intima, che potrebbe farlo reagire nei modi più disparati, diventando anche molto vendicativo.

Non giudicare i suoi comportamenti

Come portarsi a letto una ragazza fidanzata? Semplicemente non giudicandola! Il tuoi scopo è quella di fare sesso con lei, non di fare il grillo parlante della situazione, anche perchè tu in primis la stai soffiando a qualcun altro.
Evita quindi inutili ramanzine e goditi l’agoniato momento senza troppe paranoie.
Una ragazza che sceglie come partner sessuale un uomo diverso dal suo compagno sta cercando ciò che lui non è in grado di darle.
Se poi nutri un particolare interesse per lei, indaga a fondo su ciò che le piace e soddisfala: diventerete degli affiatatissimi amanti.
Può inoltre succedere che dopo il fattaccio si senta in colpa, ma tu minimizza spiegandole che è un essere umano con voglie e passioni da soddisfare.

Fai in modo che il suo fidanzato la tradisca

Presenta al suo fidanzato una bella ragazza, in modo tale che abbia voglia di combinarci qualcosa.
Se tra loro due nasce un’avventura, fai in modo di documentarla alla tua preda, così da incentivarla a rendergli pan per focaccia.
Falle vedere le foto dei due fedifraghi dal vivo, in modo da poterla consolare immediatamente, magari con una bella seratina lussuriosa.

Eiaculazione precoce: cos’è e come si risolve

Oggi parliamo di eiaculazione precoce, la cosiddetta EP.

Ci sono diversi tipi di eiaculazione precoce?

Esistono ben quattro tipi di eiaculazione precoce: la primaria, la secondaria, la situazione e la falsa eiacula precoce. Vediamo cosa sono, partendo proprio dall’ultima:

La falsa eiaculazione precoce è un’eiaculazione precoce o presunta tale che di solito avviene nei giovani. Sono i ragazzi che si approcciano alla vita sessuale, con la loro ansia e la paura di essere inadeguati. Invece di avere adulti o medici come punto di riferimento, coi quali formarsi e informarsi, i ragazzi si informano online con la pornografia. Paragonandosi agli attori porno, i ragazzi pensano di avere una disfunzione sessuale, ma in realtà non ce l’hanno.

L’eiaculazione precoce situazionale cambia a seconda del partner, invece. E’ un tipo di disfunzione sessuale che non si manifesta sempre, ma solo con alcuni tipi di partner, ed è dovuta alla relazione. La relazione è ansiogena, con donne aggressive o esigenti, o con donne più giovani e magari spregiudicate. In questo caso gli uomini sviluppano uno scarso controllo eiaculatorio.

rimedi eiaculazione precoce

L’eiaculazione precoce primaria si chiama così perché compare già alle prime esperienze sessuali: chi ne soffre, ha eiaculazioni precoci fin dall’inizio della sua vita sessuale e la situazione non migliora con tempo.
Quindi in vagina riesce a stare molto poco e ha uno scarsissimo controllo dell’eiaculazione.

L’eiaculazione precoce secondaria invece si manifesta in un secondo momento, nella vita, non da subito. L’uomo a un certo punto inizia a perdere controllo sull’eiaculazione e i rapporti sessuali iniziano a non essere più soddisfacenti.

Quali sono i rimedi che non funzionano?

La masturbazione prima del rapporto sessuale non funziona. Molti lo fanno pensando di durare di più dopo, durante il rapporto sessuale, ma in realtà facendo così sviluppano una “memoria corporea” della precocità che alla lunga danneggia i rapporti sessuali.

Il coito reiterato, ovvero l’avere più rapporti sessuali uno dietro l’altro, nella speranza di durare di più, è un altro metodo che non funziona.
Ma la quantità dei rapporti sessuali non andrà mai a sostituirsi alla qualità, ci sarà sempre ansia. Inoltre si può fare a 20-30 anni, poi andando avanti con l’età il periodo refrattario si allunga e non è più possibile avere rapporti ravvicinati.

Si può guarire dall’eiaculazione precoce?

A seconda dei tipi di eiaculazione precoce, si può intervenire in vari modi. L’importante è non trascurare il problema, perché l’eiaculazione precoce non guarisce mai da sola, anzi, col tempo peggiora.
Inizia a logorare l’autostima, il rapporto di coppia (se c’è), i successivi rapporti sessuali diventeranno dei “compiti in classe”.

E’ necessario intervenire, anche perché la compagna/moglie dell’uomo che soffre di eiaculazione precoce è quasi sempre una donna arrabbiata, una donna frustrata che pensa che il partner non sia attento alle sue esigenze, perchè non la “aspetta” e pensa solo a se stesso…Invece il partner non ce la fa.

Come riuscire a durare di più a letto?

rimedi eiaculazione precoce

Se credi che il tuo sia un problema solo psicologico, come nella maggior parte dei casi, puoi tentare di risolvere il problema con il metodo “Durare di più” di Tommy Serafini: scopri qui che cos’è questo straordinario metodo per combattere l’eiaculazione precoce.